Emozioni, Senza categoria

Alla scoperta del mondo delle emozioni

Oggi finalmente inauguro questa nuova area del blog dedicata alle emozioni, con la personale percezione che è la più dura da affrontare, ma anche la più intensa ed  affascinante.

Non è facile parlare di emozioni, soprattutto se si tratta di emozioni negative che ci fanno male o che non sappiamo gestire. Ma per chi come me ha sofferto o soffre di disturbi alimentari, o qualsiasi altra forma di dipendenza, affrontare le proprie emozioni è un passaggio fondamentale per poter uscire dal meccanismo nella quale siamo entrati e dalla quale non riusciamo più ad uscire.

Nella sintesi non affrontare le nostre emozioni può essere ancora più doloroso e pericoloso che imparare a conoscerle. Tuttavia, proprio per la delicatezza del tema nella quale ci stiamo addentrando, apro il discorso con un articolo leggero, dove cercherò di spiegarvi in modo abbastanza semplice ma nello stesso tempo approfondito, cosa sono le emozioni, qual’è la loro natura e i loro effetti.

Per iniziare possiamo dire che le emozioni sono un‘esperienza complessa che abbraccia differenti sfere, dalla fisiologica (sistema nervoso centrale, autonomo e il sistema endocrino), alla cognitiva ( che media il rapporto con l’ambiente e produce dei significati su ciò che ci accade); dalla motivazionale (orienta l’azione e/o il comportamento) alla comunicativa (a livello corporeo e verbale) ed infine anche la dimensione soggettiva e sociale poiché un’emozione è scaturita sempre o da eventi, persone o da azioni.

Le emozioni hanno il compito di mediare la relazione tra organismo e ambiente, predisponendolo all’azione. Si attivano a partire da un evento o di origine interna all’individuo (per es. la gioia per una ragazza mentre si immagina di essere una star del cinema pensando al futuro) o di origine esterna (per es. l’essere preso in giro dai compagni di scuola provoca emozioni di rabbia, tristezza, paura nel bambino che li subisce) e si dividono in emozioni fondamentali cioè innate nell’individuo:

  • Gioia
  • Tristezza
  • Ira
  • Paura
  • Sorpresa
  • Disgusto

Queste emozioni sono considerate di base perché sono connesse con uno specifico substrato neurale e sono presenti in tutte le culture.

E in emozioni complesse e cioè quelle che si apprendono con il tempo e dipendono dalla cultura di appartenenza e sono:

  • Timidezza
  • Senso di colpa 
  • Vergogna
  • Orgoglio 
  • Invidia
  • Pudore

Quindi cosa succede quando proviamo un’emozione? Si attivano 3 componenti:

  1. Neurofisiologica o psicofisiologica es. la sudorazione, battito accelerato, difficoltà a deglutire ecc.
  2. Comportamentale e cioè la reazione comportamentale all’emozione, pianto, risata, urlo ecc
  3. Cognitiva prendiamo coscienza delle emozioni che viviamo e gli diamo un nome, cioè le trasformiamo in sentimenti

I sentimenti sono quindi delle emozioni che hanno subito una mutazione e cioè sono diventante emozioni coscienti e hanno una durata molto più estesa delle emozioni che invece tendono ad essere brevi e la loro intensità cambia secondo circostanze ed eventi.

Le emozioni inoltre si suddividono in:

Positive: 

  • Amore
  • Felicità
  • Allegria

Negative: 

  • Paura
  • Ira
  • Tristezza
  • Disgusto
  • Ansietà

Alcuni studi hanno riscontrato che le emozioni positive, sono capaci di rigeneraci non solo psicologicamente ma anche fisicamente, prevengono la depressione, fortificano le nostre risorse quando ci troviamo a fronteggiare situazioni di crisi o di stress, apportano miglioramenti nel tono dell’umore e siamo più creativi.

Le emozioni negative al contrario, come abbiamo potuto vedere nei precedenti articoli sulla dipendenza alimentare, se non riusciamo a gestirle o abbiamo la tendenza a volerle soffocare o accantonare, possono portarci su strade potenzialmente dannose per la nostra salute come la “dipendenza alimentare”.

Se siamo più sensibili alle emozioni negative, rispetto a quelle positive è  solo perché sono necessarie, cioè le dobbiamo provare per assicurarci la sopravvivenza. Se non avessimo questa continua palestra con le emozioni negative non potremmo migliorarci o migliorare la nostra vita.

Paradossalmente, affrontare e non soffocare le emozioni negative ci avvicina alla soluzione e alla risoluzione del nostro problema fino a superare questo stadio ed entrare nella fase positiva.

Le emozioni che sono coinvolte nella dipendenza alimentare sono:

  • La Paura (insicurezza, panico, ansia, preoccupazioni, fobie, terrore, timore ecc)
  • L’Ira (rabbia, collera, risentimento, avversione, irritabilità, ostilità  ecc)
  • La Tensione ( stress, esasperazione, frustrazione, amarezza, rancore, gelosia ecc)
  • La Vergogna ( senso di colpa, bassa autostima, sensazione di inferiorità, mancanza di fiducia verso se stessi, visione negativa di se stessi e di come ci vedono gli altri ecc)

Bene ragazzi e noi su queste emozioni e sulle fonti del benessere come autostima, ottimismo creatività (se avrete piacere di seguirmi in questo nostro lungo percorso) laveremo! Scenderemo nel profondo per poi riemergere e vedrete saremo più forti di prima!

Se avete voglia di scrivermi, potete commentare qui sotto l’articolo, sarò felice di rispondervi.

Un abbraccio a tutti!


Bibliografia di riferimento:
Il Cyberbullismo perché si aggredisce, perché ci si suicida, alla scoperta delle competenze emotive, T. Salvatori, 2018
 Educación emocional, Colección Ideas Clave N.10, R. Bisquerra, Editorial GRAÓ, de IRIF, S.L., Barcelona, 2016
Psicologia dello sviluppo, L. Campioni, P, Di Blasio, Il Mulino, Bologna, 2007
Le fonti del benessere autostima-ottimismo-creatività. A. Gennaro, P. Compagno, Piccin Nuova Libreria S.p.A., Padova, 2018
Ancora uno… e poi basta. D. Virtue, Edizioni il punto d’incontro, 2013

 

 

2 pensieri riguardo “Alla scoperta del mondo delle emozioni”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...