Articoli

COME REAGIRE AD UN TRADIMENTO

Cari amici e amiche, oggi inauguro una nuova area del blog e cioè la pagina “articoli”, in questa sezione tratterò di temi inerenti sempre all’amore ma con un’altro taglio, spero che possiate trovarlo interessante.

Apro questa sezione con un tema sempre molto attuale “il tradimento” o meglio, “come reagire ad un tradimento“.

Eh si ragazzi, se state leggendo questo articolo è perché anche voi avete vissuto o state vivendo un tradimento.

Inutile non dirvi che si soffre (e purtroppo anche molto) soprattutto se questa è la prima volta che vi trovate a sopportarlo o se come me non avete mai tradito nessuno, neanche davanti a gravi situazioni di crisi della coppia e vi trovate comunque a subirlo.

Ma oggi non sono qui per dirvi perché il partner ci ha tradito, ma quale per me è la miglior reazione che possiamo avere difronte ad un tradimento.

Ragazzi, come tutti sappiamo davanti ad un tradimento, di pancia reagiamo quasi sempre o con il pianto o con urla o nel completo silenzio come se fossimo totalmente anestetizzati.

Ma questa è solo una facciata, perché poi sappiamo che nel silenzio della nostra stanza esplodiamo in un pianto senza tregua che non ci lascia dormire per quasi tutta la notte e al giorno successivo ci svegliamo ancora più fragili e deboli del giorno prima.

Ecco ragazzi, per me la miglior risposta davanti ad un tradimento, passata questa prima fase di sfogo, è quella di spostare l’attenzione dell’esterno all’interno e cioè spostare l’attenzione su noi stessi, torniamo a sentirci, prendiamoci cura delle nostre ferite, facciamo quello che da tempo dovevamo fare per stare bene con il nostro fisico e/o la nostra anima, che sia una dieta, uno sport, un momento di relax,  prendetevi cura di voi, perché voi siete la risorsa più importante sulla quale potete sempre contare.

E se il vostro partner non ha capito la vostra importanza, bellezza, glielo dimostrerete voi mostrandovi al mondo ancora più belli di prima sia fuori che dentro e credetemi ciò che è bello dentro illumina e porta uno stato di benessere a tutte le persone che le sono intorno.

Se il partner con la quale state o siete stati, non ha lottato per voi, ha preferito altre a voi, se non vede o non vedrà la sua azione come un errore (sinceramente), allora permettete che la vostra luce possa essere sentita da altri, da altri che vedranno invece la vostra bellezza come qualcosa di irripetibile, di prezioso e per la quale in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione al mondo vale la pena lottare.

Ragazzi, inutile dirvi che se avete qualcosa da dire, o volete raccontare la vostra esperienza, potete commentare qui sotto, sarò felice di rispondervi.

Ts

5 pensieri riguardo “COME REAGIRE AD UN TRADIMENTO”

  1. E se il tradimento fa parte di una lunga crisi di coppia che sfocia nell’allontanamento di uno dei due fino a portarlo a scoprirsi innamorato di un’altra persona? Si parla sempre di tradimento o è la fine “fisiologica” (e dolorosa) di un rapporto?

    Piace a 1 persona

    1. Caro Marco io in questo caso metterei un bel depende!
      Nel senso che: se l’allontanamento dipende da problemi nella coppia che uno dei due o entrambi devono risolvere per far continuare l’amore nella relazione, dipende dal sacrificio che i partner sono disposti a fare per continuare a stare insieme, ci sono coppie che davanti ai problemi lavorano per risolverli e altre che invece scoppiano e si dividono, in questo caso secondo me, il tradimento è verso l’amore professato nella coppia o semplicemente l’amore non era così tanto forte come ci si immaginava.
      Se invece l’allontanamnto e la crisi di coppia è avvenuta perché è finito l’amore, se non c’è più amore allora l’allontanamento è la fine fisiologica di una storia.

      Mi piace

      1. Si è vero. Le situazioni però sono sempre diverse e complicate e spesso è difficile mantenere una certa lucidità quando vieni toccato da certi eventi. Il tuo articolo quindi a quale situazione fa riferimento, se posso chiedere?

        Piace a 1 persona

      2. Si esattamente. Credo che c’è tradimento in tutte quelle situazioni in cui si fanno le cose di nascosto, in cui non si è onesti o ancora, in tutte quelle situazioni in cui per debolezze, per paura o per poca volontà nel risolvere alcune problematice preferiamo perdere un amore e cercarlo in altri, pur di non metterci in gioco. Ma queste sono solo alcuni tipi di tradimento, poi ognuno nella sua storia personale può aver subito altri che io non ho elencato e/o non considerare quelli che io ho riportato come tradimenti. Tutto dipende dalle persone, dalla loro percezione, dalla situazione e dalla coppia.
        In ogni caso l’importante è come si reagisce al tradimento, che è un punto di crisi non solo per la coppia, ma soprattutto per chi lo subisce. Quando si fa un’azione è importante sempre domandarsi “mi farebbe piacere se il mio partner lo facesse a me?”

        Mi piace

  2. Certamente piacere non fa.
    Io sono stato dalla parte di colui che ha “errato” purtroppo, dopo tanti anni di relazione che nel tempo percepivo sempre più pesante, ho trovato un po’ di ossigeno in una vecchia amicizia che poi si è trasformata in qualcosa di diverso. Il mio unico rammarico è quello di essere stato causa di malessere per la mia ex compagna, ma purtroppo credo sia qualcosa di inevitabile nel momento in cui uno dei due non si sente più a suo agio in una relazione. Ma magari sbaglio…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...